Green Class CFF: Ecco come il mio viaggio a Soletta si è trasformato in un vero e propri gioco numerico.

In questo sabato di tardo autunno l’Altipiano svizzero è coperto da una coltre di nebbia grigia. C’è solo una cosa da fare: dirigersi verso il sole.

Contemporaneamente, intendo approfittare del viaggio per testare accuratamente la nuova app di tracking. Nel corso del progetto di ricerca quest’app accompagna letteralmente ogni giorno i pionieri della mobilità di Green Class FFS.

sbb-green-class-solothurn-01

Durante la gita odierna l’app misurerà scrupolosamente e poi salverà le mie emissioni di CO2. E parlando di cifre, ve ne sono anche altre che entrano in gioco in questo viaggio. Mi dirigo infatti a Soletta ai piedi del Giura. Oserei dire che al massimo solo l’11 percento degli Svizzeri sa che il numero «11» riveste un significato particolare per gli abitanti di Soletta. Ad esempio, nella città ci sono undici fontane, undici chiese, undici musei e perfino una birra chiamata undici (in dialetto «Öufi»).

Il divertimento con i numeri comincia già alla stazione centrale di Zurigo, dove salgo su una carrozza di 1ª classe. L’abbonamento Green Class FFS prevede infatti un attrattivo AG di 1ª classe per un numero di corse in treno illimitate in Svizzera.

 

sbb-green-class-solothurn-08

Dopo un’ora l’ICN arriva alla stazione di Soletta. La città vecchia, estremamente pulita, mostra il suo lato migliore e all’interno dell’antico insediamento romano si svolge il mercato del sabato.

sbb-green-class-solothurn-02

Per prima cosa mi reco al punto panoramico più alto, il campanile della Cattedrale di Sant’Orso. Rinuncio a contare i gradini della scala. (Non mi stupirei se il numero fosse un multiplo del numero 11. Infatti, praticamente tutta la cattedrale è stata costruita in funzione del numero tanto amato dagli abitanti di Soletta.)

La vista da lassù è semplicemente favolosa! Mi ricorda quasi il panorama dal Duomo di Firenze…

 

sbb-green-class-solothurn-03

Nella piazza del mercato non resisto al profumo di caldarroste. Poi passeggio alla scoperta dei vicoli pittoreschi. L’app di mobilità tiene traccia anche di tutti gli spostamenti a piedi o in bicicletta. Dopotutto solo così si possono calcolare le emissioni di CO2 totali collegate al movimento.

Il bilancio quotidiano nell’app mostra che per il viaggio in treno andata e ritorno Zurigo–Soletta ho generato complessivamente 8,0 kg di emissioni di CO2. Se avessi viaggiato con un’automobile a benzina avrei consumato circa tre volte tanto.

sbb-green-class-solothurn-09

Sono già convinto che questo progetto di ricerca si trasformerà in un entusiasmante gioco numerico: «Qual è il modo più efficiente per recarmi da A a B…?»

 

Le FFS, in collaborazione con BMW, faranno testare a 100 pionieri della mobilità l’offerta di mobilità combinata «Green Class FFS» per un anno: BMW i3 totalmente elettrica con AG di 1ª classe, Mobility Carsharing e PubliBike sullo SwissPass. Scoprite ancora di piu su questo progetto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *