Quattro cervelli e un nuovo sito Internet.

Il nuovo sito web delle FFS ha superato il battesimo del fuoco. Simone ha già spiegato tutte le novità e come è cambiato il sito negli ultimi 21 anni. Ma come si attua un progetto così importante? Chi è responsabile del lancio puntuale del nuovo sito? Chi decide come organizzare i diversi contenuti? E, non da ultimo, chi programma il sistema affinché ogni clic porti all’obiettivo giusto?

Una cosa è certa: per permetterti di trovare le informazioni desiderate in modo ancora più rapido, molti collaboratori e partner esterni hanno lavorato sodo per mesi. Sabrina, Joice, Bruno e Florian sono solo quattro dei tanti collaboratori che hanno partecipato alla creazione del nuovo sito Internet. In questa intervista ti raccontano brevemente come è nata la nuova pagina web delle FFS.

 

Joice Silva Loureiro, Produktmanagerin Digital Accessibility.

Di cosa ti occupi di preciso nel rilancio di ffs.ch?

Ho la responsabilità di garantire che i contenuti del sito siano accessibili senza barriere. Un sito web si definisce senza barriere quando può essere esplorato e utilizzato da persone con disabilità fisiche o mentali. A tale proposito, le FFS si basano sullo standard riconosciuto a livello internazionale del World Wide Web Consortium sull’assenza di barriere, la Web Content Accessibility Guideline 2.0. Questo significa che i contenuti web esistenti, come grafici, PDF, testi, link e video, vengono realizzati in modo accessibile.

Dal tuo punto di vista di manager di prodotto Digital Accessibility, come mai era urgente un restyling?

Le FFS sono obbligate per legge a fornire tutti i loro servizi senza barriere, anche quelli digitali. Il precedente sito web non era completamente accessibile senza barriere. Al momento attuale anche il nuovo sito non lo è. Ad esempio, ci sono dei PDF che non abbiamo ancora avuto modo di rielaborare. Le FFS puntano a certificare l’assenza di barriere dal sito web entro la fine del 2017. A tale scopo, una buona base è costituita dal rilancio. Dopo il rilancio dovremo continuare a lavorare all’eliminazione delle barriere dai contenuti. Inoltre, mancano alcuni adeguamenti del software che non possiamo attuare fino al rilancio.

Che cosa cambia? In che misura vengono introdotti dei miglioramenti per gli utenti con esigenze particolari?

Gli utenti con esigenze particolari utilizzano i siti web con l’ausilio di speciali software e hardware, le cosiddette «tecnologie assistive». Ne sono un esempio gli screen reader o i software d’ingrandimento che aiutano le persone non vedenti o con gravi disabilità visive a conoscere il contenuto dello schermo. Le persone con gravi disabilità motorie ricorrono a sistemi di comunicazione oculare o vocale per utilizzare il loro computer. I contenuti di ffs.ch sono stati adattati per gli utenti di queste tecnologie.

Gli utenti senza esigenze particolari possono continuare a utilizzare il sito come finora. Ma anche loro approfittano di un sito web senza barriere, di contenuti ben strutturati, una buona navigazione da tastiera e un layout semplice. A tutto ciò si aggiunge il fatto che i contenuti dei siti web senza barriere vengono trovati più facilmente dai motori di ricerca.

 

Bruno Spicher, Head of Digital Products and Projects.

Bruno, di cosa ti occupi di preciso nel rilancio di ffs.ch?

In qualità di «Head of Digital Products and Projects», ho assunto il ruolo di «Product Owner». Quindi, si può dire che sono il proprietario del progetto (ride). Tra le altre cose, ho la responsabilità di priorizzare i compiti e rappresentare e fornire assistenza tecnica ai diversi committenti e stakeholder all’interno delle FFS. In progetti di questo calibro è importante fornire sempre una buona assistenza ai committenti. In questo modo vi sono ottime probabilità di riuscire a rimanere sui binari giusti. E il mio compito è garantire che tutte le parti coinvolte vengano regolarmente informate sullo svolgimento e sullo sviluppo del progetto.

Dal tuo punto di vista perché era urgente un restyling?

Ormai il precedente sito web, risalente al maggio 2011, era datato. Oggi oltre il 20 percento dei clienti accede al sito web con lo smartphone e da qui viene reindirizzato al sito ottimizzato per la navigazione mobile. Qui, tuttavia, gli utenti trovano solo una piccolissima parte dei nostri contenuti. E quando non si trovano determinate informazioni, è facile perdere la pazienza.

Con il nuovo sito web e i contenuti ottimizzati per tutti i dispositivi, teniamo conto di queste nuove esigenze. Inoltre, finora dovevamo gestire sia i contenuti per il sito web che quelli per la versione mobile: un dispendio di energie inutile che ora viene meno. Il sito web verrà sviluppato continuamente insieme ai nostri clienti della Community FFS. Ci sono ancora diversi aspetti migliorabili, ma siamo sulla buona strada. O, per rievocare la leggendaria pubblicità Esso degli anni ’80, «C’è ancora molto da fare: rimbocchiamoci le maniche.»  

Fondamentalmente cosa cambia? In che misura ne approfittano i clienti delle FFS?

Il nuovo sito web è ottimizzato per tutti i dispositivi finali e i contenuti vengono visualizzati in modo ottimale in base alle dimensioni dei diversi schermi. Il layout e i contenuti sono accattivanti e dovrebbero invogliare i nostri clienti a cliccare sulle offerte. Soprattutto le sezioni «Stazione e servizi», «Tempo libero e vacanze» e «Orario» ((Link) sono state notevolmente semplificate rispetto al vecchio sito; i contenuti sono chiari e ben organizzati. Il design si rifà all’app Mobile FFS in modo tale da garantire un elevato effetto di riconoscimento per i clienti. Il nuovo Webshop verrà lanciato nel corso dell’anno e nel frattempo continua a essere disponibile in versione Preview. Entro fine anno il sito sarà completamente accessibile senza barriere.

Qual è l’elemento che preferisci del nuovo sito web o il tuo consiglio personale?

Il mio elemento preferito è il cosiddetto «Next Best Click-Element». Questo elemento (ad es. «contatto», «link», «download» o «acquisto») è sempre visibile e cliccabile; scrollando la pagina, si sposta verso l’alto o verso il basso.

Sabrina Bigler, Digital Content Manager.

Sabrina, di cosa ti occupi di preciso nel rilancio di ffs.ch?

All’interno dell’unità Digital Business sono responsabile del concetto di design e della relativa attuazione. In una prima fase ho raccolto ed elaborato le esigenze riguardo al nuovo sito web in modo tale che i designer potessero sviluppare un concetto. Successivamente, insieme ai partner esterni abbiamo sviluppato il design e le possibilità d’interazione; tramite usability test sono state verificate l’efficienza funzionale e la facilità d’uso. Infine, i nuovi design e i diversi tipi di pagine sono stati implementati nel sistema redazionale. Mi sono data da fare affinché i Content Manager (i collaboratori che inseriscono i contenuti nel sistema) potessero lavorare su una superficie redazionale semplice. Ciò ha richiesto diversi collaudi, test e formazioni.

Dal tuo punto di vista perché era urgente un restyling?

Dagli ultimi sondaggi condotti sul sito web è emerso che per i clienti non era più attuale. Internet è un mondo in rapidissima evoluzione, pertanto è importante essere sempre sulla cresta dell’onda, anche a livello di requisiti di sicurezza e assenza di barriere (trovi maggiori informazioni al riguardo nel ritratto di Joice). Non possiamo sederci sugli allori: c’è ancora molto lavoro da fare. Ma le basi per un sito web moderno e personalizzato (quanto meno per i prossimi anni), che risponda anche a requisiti di accessibilità senza barriere, sono state gettate.

Fondamentalmente cosa cambia? In che misura ne approfittano i clienti delle FFS?

La modifica più importante è sicuramente il responsive design: la nuova visualizzazione del sito web si adatta automaticamente alle dimensioni dello schermo del dispositivo (smartphone, tablet o PC desktop). Anche la navigazione utente è stata notevolmente semplificata: grazie alla riorganizzazione e al layout unitario, il nuovo design permette di trovare le informazioni rilevanti in modo molto più veloce. Ma non solo il layout è stato rinnovato e ammodernato; ci sono delle novità anche sul piano tecnico: in futuro sarà possibile attivare un account utente tramite lo SwissPass; ci si registrerà una volta sola e si potrà accedere al biglietto in tre semplici passi.

Qual è l’aspetto che preferisci del nuovo sito web o il tuo consiglio personale?

Oltre al praticissimo orologio FFS nella parte inferiore della pagina (con l’originale pausa di 2 secondi della lancetta dei secondi), ci sono tante piccole novità che stupiranno positivamente l’utente durante la navigazione. Ma preferisco lasciargli la sorpresa! 🙂

 

Florian Stürzinger, Art Director di unic.

Di cosa ti occupi di preciso nel progetto di rilancio di ffs.ch?

In qualità di Art Director, ho elaborato il concetto visivo, quindi tutto tranne l’orario. Una volta ultimato il design, inoltre, ho redatto la guida di stile per il nuovo sito, vale a dire quelle direttive che descrivono come allestire i diversi elementi di un sito web. Queste direttive garantiscono un’immagine aziendale unitaria.

Dal tuo punto di vista di Art Director, perché era urgente un restyling?

È stata l’occasione per rivedere anche il CI/CD delle FFS, ancora leggermente improntato al web design del 2010. Allora, tuttavia, non erano ancora stati definiti gli elementi di base del brand. In poche parole, il vecchio sito web non rispondeva più all’attuale immagine aziendale delle FFS. Inoltre, oggigiorno un sito web dovrebbe essere «responsive», ossia dovrebbe poter essere utilizzato da qualsiasi dispositivo dotato di un browser.

Quali sono le novità? In che misura ne approfittano i clienti delle FFS?

Ora il brand modernizzato delle FFS compare su tutti i dispositivi. I contenuti rimangono grosso modo invariati. Le informazioni rilevanti, tuttavia, vengono messe il più in risalto possibile. È stato profondamente rivisto e migliorato anche l’orario e viene data maggiore visibilità alle allettanti offerte per il tempo libero e le vacanze.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *