Amburgo, luce dei nostri occhi: ritorneremo!

Vale sempre la pena di fare un viaggio ad Amburgonon importa se sia estate o inverno. Così, io e Nicole abbiamo sfidato ancora una volta le rigide temperature per trascorrere un week-end in una delle nostre città tedesche preferite. Amburgo è una città che offre davvero tantissimoe anche se entrambe ci siamo già state, è sempre bello tornarci.

Partiamo dalla stazione centrale di Zurigo alle 8 di mattina. Questa volta arriviamo in treno nella città anseatica! Armate di provviste per il viaggio e caffè, cerchiamo il nostro scompartimento. Troviamo i nostri posti rapidamente e siamo contentissime di scoprire che in 1ª classe c’è il wi-fi gratuito. Questo è il genere di cose che fa subito battere all’impazzata il nostro cuore di blogger! Tra spuntini, Instagram, lavoro al portatile e una puntatina alla carrozza ristorante, le sette ore e mezza di viaggio passano molto più velocemente del previsto. Un altro vantaggio del viaggiare in treno: si può vedere molto della Germania, perché la si attraversa quasi tutta in una volta!

Arrivate ad Amburgo, ci fermiamo presso l’Ibis Hafencity, proprio vicino alla stazione. La stazione e l’hotel sono in una posizione centralissima, quindi il nostro week-end in rosa ad Amburgo può iniziare a tutti gli effetti pochi istanti dopo il nostro arrivo.

hamburg_hafen
Valeria.

Shopping e ristoranti nel quartiere di Karolinen.

La prima tappa è il nostro quartiere preferito della città, quello di Karolinen, le cui strade brulicano di tantissimi piccoli negozietti, bar e ristoranti. Le grandi catene di negozi e ristoranti non sono ancora arrivate qui ed è proprio questo a rendere il quartiere straordinariamente affascinante.

Tramite i social media abbiamo scoperto l’esistenza di un ristorante molto alla moda in cui vogliamo assolutamente andare: the Burger Lab! Come suggerisce già il nome, in questo locale il menu è a base di hamburger. La cosa che ci piace tantissimo è che vengano preparati esclusivamente con ingredienti regionali. Il nostro giudizio: hamburger squisiti e atmosfera molto cool.

Amburgo, il paradiso della colazione.

Il giorno successivo andiamo alla ricerca del Café Knuth, nel quartiere Altona. In generale, bisogna dire che Amburgo ha una «cultura della colazione» estremamente radicata. Le amanti del brunch come noi possono considerarsi pienamente soddisfatte e il «Knuth» balza subito al primo posto della classifica dei nostri posti preferiti. Il locale è molto confortevole, il cibo è delizioso e tutto viene servito con particolare cura per i dettagli. Attenzione però, la prenotazione è obbligatoria!

Hamburg Städtetrip Knut
Café Knuth: il cibo è delizioso.
hamburg_zuckermonarchie
Caffè e dolce: Zuckermonarchie.

Un altro posto consigliatissimo è forse la caffetteria più dolce che abbiamo mai frequentato, la Zuckermonarchie. E qui i cuori, almeno quelli di donne, battono decisamente più forte! Purtroppo non c’è posto per il brunch, per questo, per riattivare la circolazione dei nostri poveri piedi congelati, ordiniamo caffè e dolce e vorremmo non dover mai più andar via.

A passeggio nel tunnel sotto l’Elba fino alla Speicherstadt.

Riempito lo stomaco, abbiamo voglia di scoprire ancora qualcosa della città. Non si può non visitare il porto di Amburgo e vi consigliamo poi di non perdere una crociera al suo interno. Vogliamo assolutamente vedere il tunnel sotto l’Elba, perché nessuna delle due ci è ancora stata. Il tunnel, tutelato dai beni culturali, ci lascia a bocca aperta. Siamo affascinante nel vedere come oltre ai ciclisti e ai pedoni, anche le auto vengono trasportate al livello superiore con l’ascensore.

Hamburg Städtetrip Elbtunnel
Il tunnel sotto l’Elba.

Proseguiamo la nostra passeggiata in direzione del quartiere di HafenCity. Un quartiere moderno, il cui paesaggio è caratterizzato dalla filarmonica dell’Elba, dalle gru del porto e dai nuovi e ultramoderni edifici ed uffici. Gironzoliamo un po’ per le strade, ci fermiamo ogni tanto per scattare qualche obbligatoria foto di rito e proseguiamo verso la Speicherstadt.

Hamburg Städtetrip Speicherstadt
La Speicherstadt.

La Speicherstadt e le sue meravigliose case di mattoni incarnano la tipica città di Amburgo. L’ex complesso di magazzini è tutelato dai beni culturali e dal 2015 è Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Anche qui troviamo tantissimi soggetti degni di essere fotografati.

Ferrovia in miniatura: paradiso per grandi e piccini

Chi ha tempo può visitare nella Speicherstadt la più grande ferrovia in miniatura del mondo: il Miniatur Wunderland. I 15,4 km di binari sui quali transitano 930 treni comandati digitalmente sono disposti su una superficie di 1300 m2. Davvero impressionante! Anche in questo caso è assolutamente necessario acquistare con anticipo un biglietto online per evitare lunghe file di attesa.

L’ultimo giorno è il momento di fare ancora un po’ di shopping lungo la Mönckebergstrasse che porta fino alla stazione centrale di Amburgo. Purtroppo è già arrivata l’ora di andar via. A malincuore saliamo sull’ICE diretto a Zurigo.

Ma cara Amburgo, non preoccuparti, ritorneremo!

 

Viaggiare comodamente nel cuore dell’Europa.

La tua pausa dalla quotidianità comincia già in treno, appena sali a bordo. Evita attese agli sportelli per il check-in e code interminabili. In treno hai tempo da dedicare a te stesso e spazio a sufficienza per muoverti liberamente durante l’intero viaggio. La cosa migliore: quando arrivi in città e il tuo bagaglio è già pronto ad aspettarti.

Approfittate ora e risparmiate 40 franchi.

aggiornato il 18 aprile 2017

2 articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *